Italia

Barocco leccese: vacanza d’arte nel Salento

marzo 29, 2016
barocco leccese

Il Barocco è una corrente artistica che ha interessato in modo molto massiccio la città di Lecce, e che ancora oggi costituisce l’anima dell’architettura del suo centro storico.
Il Barocco è uno dei tratti distintivi più tipici di quella che è chiamata, non a caso, la Firenze del Sud: la presenza di questo stile, come detto, è molto corposa nel cuore della città di Lecce, ma non è rara neppure in altri centri salentini.

Luoghi e monumenti simbolo del Barocco leccese

Se ci si chiede quali sono gli esempi più accattivanti di Barocco leccese, non si può che citare subito la Basilica di Santa Croce.
Situata in zona centralissima, a due passi da Piazza Sant’Oronzo, Santa Croce sfoggia una magnifica facciata con alte colonne, accurate raffigurazioni, un grande rosone centrale e il cosiddetto “timpano”, situato sulla sommità.
Anche gli interni sono davvero mozzafiato, ed è adiacente alla basilica un’altra costruzione tipicamente barocca quale Palazzo dei Celestini, edificio che per ben tre secoli è stato sede del convento dei padri celestini.

Anche Piazza Duomo è uno splendido esempio di Barocco leccese: luogo magnifico ed emozionante, non a caso sempre gettonatissimo dai turisti, questa piazza racchiude tanti pregevoli elementi barocchi, dalla Chiesa Madre, con la facciata frontale e quella laterale, all’altissimo Campanile che domina la città e che fu ultimato nel 1682 da un architetto locale, Giuseppe Zimbalo. É un’esperienza magnifica quella di visitare Piazza Duomo nelle ore serali, quando le sue suggestive illuminazioni esaltano il Barocco in un modo davvero unico.
Lecce è una città ricchissima di chiese, molte delle quali sono perfettamente fedeli ai dettami del Barocco.
A pochi passi da Piazza Duomo si trova, ad esempio, la Chiesa di Sant’Irene, elegante ed imponente nella sua facciata, impreziosita da una piccola scalinata, ed altrettanto affascinante nei suoi interni.

Altra chiesa barocca leccese molto rinomata è la Chiesa di San Matteo, la quale sorge su Via dei Perroni, una delle zone della città più frequentate durante le ore serali.
Dotata di un’ampia scalinata, la Chiesa di San Matteo sfoggia la più tipica facciata barocca, e anche i suoi interni sanno davvero affascinare, sebbene questa non sia certamente la chiesa più grande della città.
A brevissima distanza dalla Chiesa di San Matteo, inoltre, vi è un’altra eccezionale costruzione barocca, la Chiesa di Santa Chiara, la quale si affaccia sull’omonima ed elegante piazzetta.

A Lecce, ad ogni modo, il Barocco può essere respirato anche nei punti meno rinomati del centro storico, in quelli che, di norma, non rientrano tra gli itinerari turistici: in questa città salentina, infatti, il Barocco non riguarda esclusivamente le chiese ed altri edifici di gran blasone, ma anche tante altre costruzioni più o meno grandi, anche adoperate con finalità residenziali o alberghiere.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply