Browsing Category

Chianti

Chianti

Chianti in camper Goboony

aprile 29, 2019

Il Chianti è la meta perfetta per chi vuole scoprire le dolci colline della Toscana a bordo di un camper. Paesaggi e borghi tra i più belli d’Europa sono la meta perfetta per una vacanza in libertà a contatto con la natura ed il bello.

Grazie ai servizi offerti dalla start up olandese Goboony è possibile utilizzare un camper in sharing mobility.

I castelli del Chianti

Una tappa imprescindibile di un viaggio in camper passa da Gaiole in Chianti, lungo il dolce torrente del Massellone. Qui ci si deve fermare per ammirare gli edifici del borgo antico ed assaporare un ottimo bicchiere di chianti mentre si osserva il panorama circostante, bello e dolce, tipicamente toscano.

Dopo Graiole si può fare tappa al  Castello di Brolio, diventato famoso perché è il luogo in cui Ricasoli studia e crea il Chianti Classico. Oltre tutto ciò che riguarda il vino, vale la pena visitare i i giardini curati e perfetti come quelli di un quadro antico. Da vedere anche  Cappella di San Jacopo e il Museo della Collezione Ricasoli

Il Castello di Meleto è anche questa una tappa importante, qui si osservano ginepri e cipressi oltre che alla bella struttura architettonica anche essa di proprietà della famiglia Ricasoli.

Poi il viaggio prosegue per Radda, una tappa molto particolare: anche qui atmosfere medievali. Siamo su una altura tra le valli del Pesa e dell’Arbia. I tipici vicoli stretti di Radda nascondono scorci molto particolari come il  Palazzo del Podestà, la Chiesa di San Niccolò, il Convento Francescano di Santa Maria in Prato ed il Museo d’Arte Sacra del Chianti.

Chianti tra buon vino ed ottimo cibo

Viaggiare in camper Goboony oltre che rendere facile la scoperta del Chianti dà la possibilità di soste enograstronomiche di livello.

Se si percorre la Chiantigiana, o ‘strada 222’ tra Firenze e Siena si possono ammirare i vigneti e sostare tra casali e cantine ad assaggiare il vino locale. Qui il Chianti è quello vero non certo quello che si reperisce nella Grande Distribuzione. Qui si può comprare direttamente dal produttore  Il Vino Chianti Classico D.O.C.G. .

Anche l’olio qui è differente.  L’Olio di Oliva Chianti Classico D.O.P è ottimo ed è ricavato dalle olive Moraiolo, Frantoio, Leccino e Correggilo, prodotte nel territorio.

Ovviamente i piatti da assaggiare sono differenti: noi vi consigliamo la fettunta o pan con l’olio.

Un viaggio in camper alla scoperta del Chianti non deluderà di certo anzi lascerà una infinità di foto come cartoline d’altri tempi tra verdi campi e distese di viti ed uliveti.

Chianti

I luoghi imperdibili del Chianti

maggio 13, 2018
chianti

Se stai cercando la meta ideale per un weekend all’insegna del relax e della buona tavola, le dolci colline del Chianti potranno certamente rivelarsi un’ottima scoperta.
Situata tra Firenze e Siena, questa suggestiva ed estesa zona collinare della Toscana accoglie alcuni tra i più bei borghi medievali del Belpaese, lievemente adagiati tra filari di vigneti e panorami da cartolina. Per gli amanti del buon vino, infine, come non ricordare che il Chianti è uno dei rossi più rinomati, tanto da aver portato il nome della Toscana nel mondo. Continue Reading…

Chianti

Cosa vedere a Siena

ottobre 3, 2016
siena

Cosa vedere a Siena in un giorno

Un buon itinerario per visitare Siena in un giorno prevede sicuramente la visita a Piazza del Campo, il luogo storico della città toscana. Qui si trovano diversi palazzi storici, come quello comunale o la Torre del Mangia che conviene visitare. Successivamente ci si può spostare sulle due vie più prestigiose, Via di Città e Via dei Montanini Continue Reading…

Chianti

San Gimignano: cosa vedere

settembre 22, 2016
cosa vedere a san gimignano

San Gimignano è un borgo toscano in provincia di Siena, e può vantare un centro storico in stile medievale che si è guadagnato un meritatissimo posto tra i Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. Continue Reading…

Chianti

Castello di Brolio in Chianti

settembre 12, 2016
castello di brolio

Il famigerato castello di Brolio sorge in Toscana nell’omonimo quartiere sito nelle vicinanze di Chianti, in provincia di Siena. Il monumentale edificio storico è collocato ai piedi di un’ampia collina sita vicino ai monti del Chianti. Lo splendido castello, meta turistica molto ambita ed apprezzata, da ben oltre nove secoli sovrasta le grandi valli che lo accerchiano nella zona sud di Chianti.

Castello di Brolio come arrivare

Raggiungere il castello di Brolio non è un impresa assai complicata. Se avete deciso di far visita al monumentale edificio toscano, non dovrete far altro che prendere la strada che conduce verso Siena. Questo infatti sorge a pochi chilometri dalla città sopracitata. Una volta giunti a Siena numerose saranno le indicazioni che vi condurranno fino al sito di vostro interesse.

Il fantasma del Castello di Brolio

Una leggenda racconta che, durante le notti nelle quali in cielo risplende la luna piena, nei pressi del castello di Brolio sia solito gironzolare uno spettro. Il fantasma sarebbe quello di Bettino Ricasoli, noto anche con l’appellativo di barone di ferro. In tanti affermano di avere notato l’uomo, morto da tempo, aggirarsi in sella al suo cavallo. Oltre ai due personaggi poi, anche una moltitudine di cani sarebbero soliti seguire l’uomo durante le sue passeggiate notturne. La stessa leggenda narra anche che il letto nel quale era solito addormentarsi il politico, negli ultimi anni, sia spesso stato trovato in disordine quasi a simulare che qualcuno abbia più volte dormito su quel materasso.

Castello di Brolio: le visite

Le visite al Castello di Brolio sono consentite in qualsiasi periodo dell’anno, purché si paghi un irrisorio biglietto d’accesso. Alla biglietteria è possibile scegliere quale, secondo i proprio personali gusti, si ritiene essere il tour del castello che si ha voglia di intraprendere. Il giro classico comprende la possibilità di poter esaminare l’antica struttura in tutti i suoi spazi, senza però avere una guida che illustri passo passo le funzioni che un tempo ricoprivano i vari ambienti. Il tour storico comprende invece, in aggiunta, la possibilità di accedere ai giardini e al museo. In tutti i casi, qualsiasi tour decidiate di intraprendere, il ticket pagato all’ingresso vi offrirà l’esclusiva possibilità di degustare un pregiato vino prodotto direttamente dall’enoteca che risiede all’interno del castello stesso.

Castello di Brolio: gli orari

Il castello è visitabile ogni giorno della settimana escluso il sabato e la domenica, in qualsiasi periodo dell’anno.

Immagine By Robyfra1 at Italian Wikipedia (Transferred from it.wikipedia to Commons.) [Public domain], via Wikimedia Commons

Chianti

Pienza cosa vedere

agosto 22, 2016
pienza

Pienza cosa vedere

Pienza è un piccolo comune toscano in provincia di Siena. Ed è uno dei comuni più ricchi di panorama artistico culturale. La piazza, ad esempio, prende il nome da papa Pio II che, insieme a Bernardo Rossellino, nel disegno al progetto. L’intero paese articolato intorno ad essa e qui si possono scorgere i migliori monumenti artistici dei dintorni; la Cattedrale dell’Assunta si sviluppa con linee gotiche simile alle chiese francescane di Assisi Continue Reading…

Chianti

Idee per un romantico weekend nel Chianti

marzo 17, 2016
weekend nel chianti

La Toscana è un territorio pieno di luoghi magici e carichi di suggestione: castelli, dolci colline, panorami mozzafiato, giardini medicei, piccoli angoli di paradiso ideali per una breve fuga d’amore della durata di un weekend. In questo articolo vogliamo proporvi alcuni dei luoghi più romantici che si trovano in Chianti e nella Val d’Orcia, dove passare dei giorni indimenticabili insieme alla persona amata. Vediamo quindi i luoghi più suggestivi per trascorrere un weekend nel Chianti all’insegna del romanticismo!

Continue Reading…

Chianti

Cosa vedere a Radda in Chianti: alla scoperta del borgo medievale

febbraio 6, 2016
radda in chianti

Tra le valli di Arbia e Pesa si apre un pittoresco borgo medievale, tappa dei percorsi enogastronomici tra le colline fertili di Firenze e Siena costellate di uliveti e mura fortificate: parliamo di Radda in Chianti. Tra le bellezze da ammirare c’è il Castello di Volpaia, una struttura eretta intorno al X secolo, in una frazione che fino al Rinascimento era conosciuta come luogo di ristoro per i viandanti. Tra le mura dell’ex convento nasce oggi il Chianti Classico; sull’etichetta è infatti raffigurata la chiesa-torre intitolata a Sant’Eufrosino, Monumento Nazionale dal 1982.

Continue Reading…