Italia

Civita di Bagnoreggio: come arrivare e dove si trova

febbraio 14, 2017
civita di bagnoregio

Civita di Bagnoreggio: dove si trova

Quanti dei turisti che visitano una perla come Orvieto sanno di trovarsi a due passi da un gioiello come Civita di Bagnoregio? Temiamo pochi, perché non è abbastanza noto il nome di questo borgo fra i più belli d’Italia, situato nel nord del Lazio in provincia di Viterbo, fra il lago di Bolsena e la Val Tiberina.

Come arrivare a Civita di Bagnoreggio

Si arriva a Civita tramite un ponte vietato alle quattro ruote, ma come si giunge nel comune di Bagnoregio? Chi proviene da nord, da est o da sud percorra la E45 fino a Magliano Sabina, poi la SS3; chi proviene da Viterbo prenda le provinciali SP1, SP25, SP65 e SP27.

Cosa vedere a Civita di Bagnoregio

Entrando in Civita, perdiamoci tra le stradelle dell’antico borgo, isolato in cima alla collina dall’erosione che ha originato i calanchi, solchi profondi scavati dalle acque nei fianchi delle colline argillose. Ai piedi del belvedere di San Francesco Vecchio troviamo una piccola necropoli che ci ricorda l’origine etrusca di Civita. A quella civiltà è riconducibile anche il Bucaione, galleria che conduce dal paese alla Valle dei Calanchi. Al Medioevo risalgono invece la chiesa di San Donato, il Palazzo Vescovile e la porta di Santa Maria.

Civita di Bagnoregio dove mangiare

La gastronomia locale si basa su coltivazioni tipiche come la nocciola, trasformata in prodotti come creme e farine, e la ‘ciliegia di Celleno’, Prodotto Tipico Nazionale. La patata si è adattata a meraviglia in questi terreni vulcanici; viene cotta al forno o sotto la cenere. Dalla coltivazione dell’ulivo, di primo livello, nasce l’extravergine ‘Canino DOP’, mentre dall’allevamento dei bovini e dei suini arrivano insaccati di pregio come salsicce, porchetta e capocollo. La viticoltura, favorita dal clima, produce, fra altri ottimi vini, il DOC Colli Etruschi Viterbesi. Possiamo gustare queste ed altre specialità, per esempio, all’Alma Civita, in via della Provvidenza: ottimo cibo ed eccellente servizio. Merita una visita l’Arco del Gusto, in via Santa Maria del Cassero: qui potrete gustare panini e focacce con formaggi e salami piccanti. Nella stessa via, potrete trovare l’Osteria al Forno di Agnese, specializzata in piatti tipici e casarecci.

Dormire a Civita di Bagnoregio

Chi decida di pernottare a Civita può trovare numerosi alloggi pronti ad accogliere i viaggiatori. Per esempio, la Locanda della Buona Ventura, in Largo San Donato, collocata nella piazza davanti alla chiesa; oppure la Corte della Maestà, Antica Residenza, in vicolo della Maestà: vista panoramica, tranquillità, cortesia. Ricordiamo, infine, l’Agriturismo Le Corone, in località Corone: troverete quattro posti letto in uno scenario indimenticabile.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply