Italia

Cosa vedere a Ischia

giugno 22, 2018
ischia

Ischia è una splendida isola italiana immersa nel Mar Tirreno e facente parte della regione Campania. Protagonista di numerosi set cinematografici per via della sua straordinaria bellezza e del suo paesaggio caratteristico, l’isola presenta un clima fortemente variabile per via della particolare posizione geografica: Ischia è situata in pieno mar Tirreno, a differenza di Procida, più vicina all’area settentrionale del golfo di Napoli, e Capri, collocata più a sud e meno distante dal punto più estremo del golfo stesso.

Il Castello Aragonese e il monte Epomeo

Un tour di Ischia non può che partire dal Castello Aragonese, perfettamente riconoscibile anche da buona distanza. Esistente nella forma attuale sin da fine XV secolo, periodo in cui si diede inizio alla sua costruzione, il castello ebbe anche la funzione di vera e propria fortezza difensiva grazie alla sua posizione strategica, perfetta per avvistare in lontananza possibili nemici provenienti dal mare. Anche il monte Epomeo, il monte più alto dell’isola (789 metri), merita un’escursione, sia per il mito che lo contraddistingue (la montagna corrisponderebbe ad un punto di accesso per il leggendario mondo sotterraneo di Agarthi) sia per la camminata da compiere per raggiungere la cima, con la splendida fioritura primaverile delle piante collocate lungo il sentiero.

I giardini La Mortella, i giardini termali e la chiesa del Soccorso

Per gli amanti delle piante è consigliatissima una visita ai giardini La Mortella, collocati all’interno di un museo realizzato da Lady Walton, moglie del compositore Sir William Walton. Per quale motivo il luogo merita una visita? Nel museo-giardino sono coltivate numerose specie vegetali provenienti da ogni parte del mondo, dall’Africa all’Australia, dalla Nuova Zelanda all’Argentina. Un posto unico in cui è possibile circondarsi di efflorescenze rare e pregiate. Impossibile non fare un salto ai celebri giardini termali che sorgono sull’isola, a due passi dal mare. Immersi nel verde tipico della vegetazione di Ischia, i giardini termali sono stati sviluppati dalla mano dell’uomo proprio per via delle acque termali che bagnano l’isola. Persino i romani ne facevano uso 2000 anni fa. Da non perdere anche la graziosa chiesa del Soccorso a Forio, altro comune dell’isola di Ischia. La chiesa è caratterizzata da una collocazione peculiare a ridosso del mare nonché da una facciata chiara e luminosa, che al tramonto tende a colorarsi di un rosso caldo tendente al rosa. Il nome della chiesa deriva dal fatto che i marinai, nel vedere l’edificio dal mare, capivano di essere sulla via di casa.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply