Europa

La casa danzante di Praga

aprile 23, 2018
casa danzante a praga

Ci troviamo a Praga (1,2 milioni di abitanti c.a.) capitale della Repubblica Ceca, in una delle tante vie trafficate del quartiere Novè Mesto (centro città-nuova vicino al bellissimo lungofiume Moldava), qui ci si arriva facilmente a piedi seguendo la lunghissima via Resslova da Karlovo, nel pieno mezzo di questo patrimonio UNESCO tra magnifiche costruzioni in stili diversi architettonici (tra cui Neogotico, Art Nouveou e Neobarocco), spunta imponente e maestoso l’edificio chiamato e conosciuto da tutti come “La Casa danzante“.
Gli architetti Frank Gehry e Vlado Milunic’ nei due anni tra il 94′ e il 96′ costruirono su un vecchio edificio distrutto dai bombardamenti della seconda guerra mondiale l’attuale costruzione con questo stile particolare, sinuoso e in “movimento” tanto da sembrare due ballerini che danzano (da qui il sopranome), dove la costruzione di sinistra (torre di vetro) fatta di vetrate e tubi che la percorrono in verticale ha una silhouette più slanciata come la ballerina Ginger Rogers e con quel balcone che sembra un braccio nel pieno gesto di abbracciare il proprio partner durante un passo di danza.
La torre di pietra con una forma più cilindrica ma sempre con linee irregolari come tutta la costruzione e viene ricordata nel ballerino Fred Astair. I due architetti si sono dovuti letteralmente inventare anche un sistema e congegno di circolazione forzata dell’aria per farla circolare nella struttura dalla forma non convenzionale.
L’edificio ha una funzione polifunzionale ma maggiormente è adibito a uffici, caffetteria, sala congressi e nel piano più alto è presente un ristorante lussuoso.

Quest’opera di architettura particolare divide a metà l’opinione pubblica, da una parte c’è chi non riesce ad apprezzare “La Casa danzante” in quanto lo stile non rientra con i stili del ‘700 e ‘800 che caratterizzano gran parte di Praga e sono i capisaldi costruttivi della capitale per i più conservatori, mentre invece dall’altra parte ci sono sostenitori (sopratutto i giovani praghesi) che elogiano ed elevano questa costruzione ad una vera e propria opera d’arte nonché a simbolo di Praga come può essere la Torre Eiffel a Parigi, il Colosseo a Roma, la Statua della Libertà a New York o ancora la Sagrada Familia a Barcellona, vi è anche una maniera di catapultarsi come città internazionale e di staccarsi dal passato per entrare in una modernità europea nel collettivo giovanile dei giovani capitolini cechi.
Se piace o meno ovviamente per ognuno di noi dipende dai propri gusti e canoni estetici perciò è inevitabile fare una capatina e ammirare tale meraviglia architettonica dal vivo qualora si decidesse di fare una visita a Praga divenuta una meta gettonatissima dai giovani e non per quanto concerne il turismo europeo e internazionale.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply