Olanda

Cosa vedere ad Amsterdam

luglio 21, 2016
cosa vedere ad amsterdam

Amsterdam è la città per eccellenza che coniuga una storia millenaria con una modernità eccezionale. E’ stata uno dei più importanti porti al mondo: da cui partivano le navi della “Compagnia delle Indie” e da qui i coloni partirono per il nuovo mondo, fondando l’attuale New York.

Cosa vedere ad Amsterdam in un giorno

Ventiquattrore sono sufficienti per visitare alcuni luoghi simbolo della città.
Il fulcro di Amsterdam è Piazza Dam: uno spazio immenso ricco di bar e negozietti, da cui partono le principali vie dello shopping, tra cui la “Kalverstraat”.
Qui si trova il National Monument, un grande obelisco alto 22 mt in memoria dei caduti della seconda guerra mondiale, e il seicentesco Palazzo Reale, con fregi fiamminghi di A.Quellijn e soffitti splendidamente decorati.
Non molto lontano dalla piazza si trova il Museo Van Gogh, con più di 200 tra dipinti e carteggi di questo folle genio olandese.
Nella “Museumplein”, si trova la Nieuwe Kerk, edificio gotico dal XV secolo nato come chiesa , oggi uno dei maggiori spazi espositivi con un pulpito del XV secolo, mausolei e un organo del 1655: qui si svolge la cerimonia di incoronazione dei reali olandesi.
La giornata può concludersi con un imperdibile crociera sui canali (Patrimonio UNESCO) tra isole e ponticelli e tipiche case-battello.

Cosa vedere ad Amsterdam in 2 giorni

Un giorno in più consente una sosta più lunga nella “Museumplein” dove si trova il “Rijksmuseum“, con opere di Vermeer e Steen e Rembrandt con “La ronda di notte”.
Poi c’è la suggestiva “Casa Museo di Anna Frank“, dove la ragazza e la sua famiglia si rifugiarono in un appartamento dietro una libreria.
Nelle vicinanze del quartiere “Joordan”, un quartiere residenziale e alla moda, si trova una piazzetta con la statua di Anna Frank, sulla quale si affaccia la rinascimentale chiesa “Westerkerk” con il campanile più alto della città, dotato di uno splendido il carillon con 50 campane; qui è sepolto anonimamente l’artista Rembrandt.

Cosa vedere ad Amsterdam in 3 giorni

In 3 giorni c’è il tempo di rilassarsi in bici, must della città, fino al polmone verde della città, il “Vondelpark”.
Sempre in bicicletta, percorrendo il canale Singel, si arriva al “Bloemenmarkt“, il caleidoscopico mercato dei fiori con splendidi tulipani e al pittoresco “Begijnhof”, quartiere dove tra molte case, c’è quella più antica di Amsterdam.
La parte culturale della giornata può essere dedicata al “Stedelijk Museum” (di arte moderna) e al “Historisch Museum”.

Cosa vedere ad Amsterdam in 4 giorni

In 4 giorni, sono consigliate tre piccole gite fuori città: al villaggio Zaanse Schans, dove ci si ritrova circondati da imponenti mulini simboli dell’Olanda; la verde isola di Marken alla quale si arriva attraversando la diga; Lisse con il suo splendido “Giardino botanico Keukenhof“, bello come un quadro.
Tornando ad Amsterdam, meritano una visita la “Noorderkerk” del 1620 con la sua targa all’esterno contro la deportazione degli ebrei, la “Oude Kerke” proprio nel famigerato quartiere a luci rosse.
Il riposo serale può avvenire nella vivace Piazza Rembrandt del 1668, un tempo nata per servire il mercato caseario.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply