Olanda

Cosa vedere a Rotterdam: la guida di viaggio

aprile 23, 2017
rotterdam

Se c’è una città in Olanda che racchiude le caratteristiche tipiche di questo paese è Rotterdam: giovanile, eco-sostenibile e tollerante. I bombardamenti del 1940 l’hanno distrutta, ma ha saputo rinascere mostrando al visitatore la sua anima.

Rotterdam i luoghi di interesse:

Rotterdam centro

Il monumento simbolo di Rotterdam è l'”Erasmusburg“, un ponte costruito in acciaio sul fiume Nieuwe Maas alla fine degli anni ’80 con il caratteristico pilone centrale inclinato: imperdibile la navigazione a bordo del moderno battello “Spido” sia per appurare la maestosità di questa struttura sia per godere dello skyline di Rotterdam.
Il ponte collega il moderno quartiere di “Kop-Van-Zuid” con il centro storico della città che di antico ha solamente un vecchio ufficio postale, il municipio e la splendida “Chiesa di Sint Laurens” edificata in pietra tra il ‘400 ed il ‘500 affacciata su “Piazza Laurenskerk” dove si trova la statua in bronzo del 1622 del filosofo Erasmo da Rotterdam.
Tra gli edifici più belli della città c’è il “Witte Huis“, costruito con più di 1000 pali nel terreno e affacciato sul pittoresco “Oude Haven”, il porto antico, ricco di barche ormeggiate e caffetterie in riva all’acqua, e con a due passi il “Markthal”, il primo mercato coperto d’Olanda ricco di colori e profumi tutto da scoprire.

I Musei di Rotterdam

Tra i musei più importanti di Rotterdam c’è il “Museum Boijmans-Van Beuningen” dove sono esposte opere di artisti olandesi e internazionali, da Van Gogh a Rembrandt, da Rubens a Ruisdael: all’ingresso si è accolti dalla fantastica giostra-guardaroba “Merry Go Round Coatrack”.
Percorrendo la strada trendy Witte de Withstraat si incontrano al n.50 due musei dedicati all’arte contemporanea, il “TENT” ed il “Witte de With“. Da questa strada si accede all’area museale “Museumpark” dove si trova il “Kunsthal” che ospita almeno 25 esposizioni all’anno, sempre diverse e nuove.

Le Case cubiche di Rotterdam

Rotterdam ospita quelle che sono considerate vere opere d’arte: sono le “Kijk-Kubus“, le case cubiche realizzate negli anni ’70 da Piet Blom: nella zona del porto antico sorgono queste rivoluzionarie case grigie e gialle “sottosopra”, a forma di cubi capovolte e inclinati di 45° .
L’architetto ha voluto realizzare un bosco stilizzato, il “Blaakse Bos”, e un museo presente in una delle case che espone la storia e le caratteristiche di questa genialità architettonica.

Guida Rotterdam: come arrivare e dove alloggiare

Rotterdam è raggiungibile dall'”The Hague Airport” che collega la città con i principali paesi europei: dallo scalo il centro della città è raggiungibile tramite autobus o bus navetta.
La stazione “Rotterdam Central Station” collega la città con i maggiori centri olandesi ed europei quali Parigi, Anversa e Bruxelles.
Si può raggiungere Rotterdam via mare dal Regno Unito o su strada in autobus con “Eurolines”.

Per dormire a Rotterdam sono consigliate tre soluzioni per tutte le tasche: lo “Stayokay“, ostello nelle case cubiche; l’orientaleggiante “Hotel Bazar” in Witte de Withstraat; il moderno e lussuoso “Mainport Hotel” e lo storico “Hotel New York” antica sede di una compagnia navale per le Americhe.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply