Spagna

Piatti tipici spagnoli

gennaio 13, 2018
piatti tipici spagnoli paella

Viaggiare è anche mangiare, assaporare i sapori e i gusti del luogo. In questo articolo ci occupiamo della cucina spagnola.

I piatti tipici spagnoli si caratterizzano per essere gustosi e basati su abbinamenti equilibrati e a volte molto originali. In alcuni casi si tratta di ricette famose e apprezzate in tutto il mondo e che sono preparate anche in ristoranti in altri Paesi.

Tuttavia le soluzioni migliori sono quelli proposti nei locali spagnoli e i piatti tradizionali sono davvero imperdibili quando ci si reca in Spagna. Comunque si deve tenere a mente che la maggior parte delle ricette sono regionali e le varie gastronomie sono diverse a livello locale. Ad esempio la zuppa fredda gazpacho è tipica dell’Andalusia, dell’Estremadura e della Castiglia La Mancia. Si tratta di un piatto sano, basato sugli stessi ingredienti della dieta mediterranea. La versione andalusa è a base di peperoni, pomodori e aglio triturati finemente. Invece è una delle pietanze più rappresentative della Galizia il polipo a feira, sochangre, ajillo y salpicón. Viene servito su un piatto di legno e vede come ingrediente principale il polipo aromatizzato con sale grosso, olio d’oliva e paprika.

Per gustare una paella a regola d’arte a base di pesce è bene andare in un locale situato sulle sponde del Mar Mediterraneo. Ad esempio a Santander il ristorante El Machi è uno dei più rinomati per mangiare questa pietanza. Invece molti ritengono che sia la versione valenciana quella autentica. In questo caso si aggiunge al riso di Valencia carne di coniglio e pollo tagliata a cubetti, garrafó (fagioli bianchi), pomodori, aglio, lumache, tabella (fagioli teneri), paprika, zafferano, ferradura (fagiolini), olio d’oliva e un po’ di sale.

Non bisogna dimenticare che molti dei piatti tipici spagnoli sono street food, cioè vengono consumati per strada in quanto preparati e serviti dai bar e dai banchetti gastronomici. Un vero e proprio rituale in Spagna consiste nel passare da un bar all’altro alla sera per gustare le varie specialità di tapas, cioè ricette locali tradizionali in piccole porzioni da mangiare camminando. Sono immancabili le rabas (anelli di calamari fritti) i bocadillos (piccoli panini farciti con il jamon iberico dal sapore intenso) e le specialità a base di olive, acciughe, uova e gamberetti. Inoltre non possono mancare le tortilla di uova e patate, farcite in una gamma quasi infinita di modi. Le tapas possono diventare una vera e propria cena, veloce e inconsueta. A Santander le zone più adatte per gustarle sono la Piazza di Cañadío e il Mercato del Este. Invece a Madrid si consigliano i bar del centro e i Museo del Jamon.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply