Europa

Vacanze a Montalcino: cosa vedere, cosa mangiare e cosa bere

agosto 21, 2018

Il parco naturale della Val d’Orcia ospita il borgo di Montalcino, rinomata località turistica della regione Toscana. Famosa in tutta Italia e nel mondo per la produzione del Brunello, Montalcino si trova a poco meno di un’ora di macchina dalla città di Siena, immersa in un paesaggio da fiaba, dove colline sinuose si rincorrono per svariati chilometri, offrendo ai vitigni presenti in zona una protezione naturale. A completare il quadro fiabesco ci pensano le strade panoramiche di campagna che da Siena conducono all’ingresso del borgo.

Cosa vedere a Montalcino

Montalcino è un affascinante borgo medievale, a circa 40 km da Siena. Il monumento più famoso della città è la Rocca, i cui lavori di costruzione iniziarono nella metà del quattordicesimo secolo. La Rocca di Montalcino è la testimonianza diretta dell’assoggetazione della città a Siena in epoca medievale. Oggi la fortezza fa da cornice al celebre Jazz & Wine Festival che si tiene ogni anno a Montalcino. La principale piazza del paese è Piazza del Popolo, che ospita all’interno del suo perimetro gli altri edifici di maggiore interesse artistico presenti nel borgo in provincia di Siena. Su tutti, merita una menzione particolare Palazzo dei Priori, attuale sede del comune, facilmente riconoscibile per via della sua peculiare torre lunga e stretta. Le chiese più importanti site a Montalcino sono quelle di San Francesco, Sant’Egidio e Sant’Agostino. Durante un breve soggiorno da queste parti, una passeggiata per gli stretti vicoli del borgo senese rappresenta una tappa irrinunciabile. Tra un vicolo e l’altro si incontrano numerosi wine bar, ristoranti e negozi. Infine, a pochi chilometri da Montalcino, c’è la famosa Abbazia di Sant’Antimo. La costruzione dell’edificio risale al XII secolo, anche se la leggenda intorno al monastero anticipa la sua realizzazione al 781, su precisa volontà di Carlo Magno, mentre era di ritorno da Roma con il suo esercito. Sempre stando al racconto della leggenda, l’imperatore volle la costruzione del monastero dopo che i suoi soldati guarirono dalla peste.

Cosa mangiare e cosa bere a Montalcino

I numerosi ristoranti presenti a Montalcino sono in grado di soddisfare qualsiasi esigenza culinaria del visitatore. Tra i piatti tipici, segnaliamo i pinci con le briciole, il patè di fegato di fagiano, la carbonara di spinaci e le acciuge sottopesto. Chi si reca a Montalcino, è consapevole di arrivare nella patria del vin Brunello, prodotto con uve di Sangiovese Grosso, in provincia di Siena. Il Brunello è il vino toscano più famoso al mondo e uno dei vini rossi che ha reso l’Italia un punto di riferimento per gli addetti ai lavori e milioni di appassionati.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply