Europa

Varsavia da scoprire

ottobre 20, 2018
varsavia

Varsavia, divenuta Patrimonio dell’Unesco dell’Umanità, è una città che trabocca di storia, di arte e di cultura di altissimo livello. La sua arte barocca e rinascimentale porta ad una visuale della città instancabile e affascinante. Tra le sue attrazioni più rilevanti da visitare c’è Piazza del Mercato, Rinek Starego Miasta, che fu distrutta completamente durante la seconda guerra mondiale. E’ stata completamente ricostruita come anche gli edifici che sono intorno. Il simbolo di questa piazza è la statua della Sirenetta, simbolo della città. Per poter vedere il punto che unisce la città vecchia a quella nuova bisogna recarsi a Piazza Castello. Si chiama così per via del primo castello costruito dai duchi di Mazovia ma poi distrutto dai nazisti. Il castello fu ricostruito e adesso è la dimora di molti quadri notevoli tra cui due di Rembrandt. Al centro della piazza è collocata la statua di Sigismondo,che fu colui che fece diventare Varsavia capitale. Da questa piazza parte la Strada Reale, lunga 4 chilometr,i che porta direttamente alla residenza estiva di Wilanow. Questo palazzo chiamato anche la Versailles Polacca, è tutto in stile barocco ed è, completamente circondato da un parco pregno di statue, laghi e fontane, molto visitato da milioni di turisti. La sua costruzione risale al 1600 e rimase intatto durante la seconda guerra mondiale. All’interno si possono ammirare meravigliosi dipinti tra cui una Pietà di Cima da Conegliano. Varsavia è stata prima della seconda guerra mondiale, la casa di tantissimi ebrei che vivevano in un ghetto. Oggi di questo ghetto è possibile ammirare solo qualche palazzo in rovina. A loro è stata dedicata una strada che si chiama Via della memoria. Per approfondire la storia di Varsavia e di quello che ha subito durante la seconda guerra mondiale, si può far visita al Museo dell’Insurrezione in cui sono racchiuse varie testimonianze di quel periodo. Un altro museo importante di Varsavia è Palazzo Lazienki. Una tappa obbligatoria per tutti i turisti, perché al suo interno si trovano il Palazzo dell’acqua, il Palazzo di Myslewicki, la Casa Bianca, l’Orangeria e tante statue e templi. Qui si trova anche il monumento dedicato a Chopin in cui ogni week end si tengono concerti in onore del musicista. Per ammirare il cuore di questo romantico musicista bisogna recarsi alla Chiesa della Santa croce. Un’attrazione particolare di Varsavia è sicuramente il Mostro, così chiamato dai suoi abitanti perché è un grattacielo di 42 piani con 300 stanze in cui non mancano musei, uffici, piscina e cinema ma, la particolarità più bella è la terrazza del trentesimo piano in cui si può ammirare un panorama mozzafiato.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply