Destinazioni

Le sette meraviglie del mondo moderno

febbraio 22, 2017
taj mahal una delle sette meraviglie del mondo

Le sette meraviglie del mondo moderno, o anche le nuove sette meraviglie del mondo, nascono dall’iniziativa di una società svizzera, la New Open World Corporation (NOWC).
Durante le Olimpiadi di Sidney 2000, la società NOWC lancia un referendum in rete per stabilire quali possano essere le nuove meraviglie del mondo, a distanza di quasi 2500 anni dalle prime.
Finalmente, il 07.07.2007 (mai giorno fu più azzeccato!), viene resa pubblica la selezione.
Il fatto che l’iniziativa fosse privata, a scopo di lucro, e non legata all’UNESCO, toglie poco alla sontuosità ed alla perfezione delle costruzioni che sono state selezionate.

  1. La prima è la Grande Muraglia Cinese, costruita nel 215 a.C. per difendere il territorio cinese dalle invasioni dei Mongoli. Percorre le montagne ed i deserti della Cina per più di 21.000 km, creando paesaggi suggestivi e scenari d’altri tempi.
  2. Il secondo capolavoro di architettura è Petra, in Giordania, scoperta solo 2 secoli fa ma risalente al 312 a.C..
    Conosciuta anche come la città rosa, Petra è interamente scavata e realizzata nella roccia e le sue cavità custodiscono le storie di viandanti e beduini che nei secoli l’hanno popolata e vissuta. Lo scenario è magico: la città si può raggiungere soltanto a piedi o cavallo ed entrando dall’ingresso orientale si può ammirare il Siq, la strettissima gola nella roccia che conduce al suggestivo monumento El Khasneh (il Tesoro).
  3. Il Colosseo (Anfiteatro Flavio), risalente all’80 d.C., gode di un fascino senza tempo ed affonda le sue radici nella tumultuosa storia romana. Ancora oggi rappresenta una dimensione surreale in cui rivivono l’odore dei combattimenti umani, delle pozioni magiche, della violenza, dei riti pagani.
  4. Chichén Itzá, in Messico, rappresenta la perfezione dell’essere umano nella costruzione. Eretto nel 600 d.C., il sito Maya di Chichén Itzá custodisce segreti e sapienza dell’antica civiltà Maya. Due sono i giorni in cui il sito regala un’esperienza indimenticabile: negli equinozi di primavera e autunno, sul tempio di Kukulkan, al sorgere ed al calare del sole, appare l’ombra del serpente piumato (Kukulcan) muoversi lungo la scalinata.
  5. Il Machu Picchu (la Vecchia Montagna), in Perù, è il sito archeologico Inca più famoso al mondo, risalente al 1450. Le sue imponenti rovine e la vista immensa sulla foresta amazzonica tolgono letteralmente il fiato.
  6. Dalla foresta selvaggia alla pace incontaminata del mausoleo Taj Mahal, costruito nel 1632, in India.
    Capolavoro dell’architettura musulmana, conquista visitatori da tutto il mondo con il suo portale, i minareti ed il giardino incantato che rappresenta il Paradiso.
  7. Infine, il Cristo Redentore in Brasile: opera giovane (1931) e sontuosa che svetta sulla città e sulla baia di Rio de Janeiro.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply